Postage Stamps
Philately


 

FIUME
1918 - 1934

Postal History

[Editor's note: we do not attest to the accuracy or completeness of these notes which are provided by the Croatian and Slovenian Postal authorities and other independent sources.]

1918

Francobolli ungheresi soprastampati Fiume

Emissione Emissione Emissione Emissione Emissione Emissione Emissione Emissione Emissione Emissione
Emissione Emissione Emissione Emissione Emissione Emissione Emissione Emissione

Filler - 2,  3, 5, 6, 10, l5, 20, 25, 35, 40, 50, 75, 80
Korona -
1, 2, 3, 5, 10

1918

CARLO E ZITA

Dent.
Un.24/26
Emissione Emissione Emissione

Beneficenza

Dent. • Tir.varie
Un.1/3
Emissione Emissione Emissione

Mietitori, cifra in negativo

Dent. • Tir.5.000
Un.23
Emissione
15 filler Dettagli

1919

Soggetti vari, scritta POSTA FIUME


30 gennaio 1919

Soggetti vari, scritta FIUME



 

28 luglio 1919

 Soggetti vari, scritta POSTA FIUME


 

12 settembre 1920

Ingresso dei legionari a Fiume

12 settembre 1920

 PRIMO FRANCOBOLLO DELLA REGGENZA DEL CARNARO - EFFIGIE DI D'ANNUNZIO

23 marzo 1923

Porto di Fiume

22 febbraio 1924

Porto di Fiume soprastampati "Regno d'Italia"

1 marzo 1924

Porto di Fiume soprastampati "Annessione all'Italia"

12 marzo 1934

Decennale dell'annessione di Fiume

Dent.14 • Fil. • Stampa: rotocalco • Fogli da 50 • Dis. di C.Mezzana • Tir.:164000

Áncora

10 c • nero

20 c • rosso

 

 

Ritratto di Gabriele d'Annunzio

Campanile di San Vito, a Fiume

Corona turrita

50 c • viola

1.25 L. • azzurro

1.75 L. + 1 L. • nero

 

 

 

 Arrivo a Fiume del re

Nave romana, galea veneziana ed incrociatore italiano

2.55 L. + 2 L. • viola

2.75 L. + 2.5 L. • verde

12 marzo 1934

Decennale dell'annessione di Fiume (POSTA AEREA)

Dent.14 • Fil. • Stampa: rotocalco • Fogli da 50 • Dis. di C.Mezzana • Tir.:500000

Porto di Fiume

Monumento ai caduti fiumani, a Fiume

Porto di Fiume

25 c • verde 50 c • bruno 75 c • arancio
     

Monumento ai caduti fiumani, a Fiume

Leoni di Dalmazia e delle isole dalmate

Vallo giulio

1 L. + 50 c • viola 2 L. + 1.5 L. • azzurro 3 L. + 2 L. • bruno
     

 Alzabandiera davanti alla sede della fondazione di Fiume

2 L. + 1.25 L. •azzurro 2.25 L. + 1.25 L. • verde 4.5 L. + 2 L. • rosso
Bibliography:
  • http://en.wikipedia.org/wiki/Postage_stamps_and_postal_history_of_Fiume
  • Poste Italiane - Francobolli - http://e-filatelia.poste.it/showCataloghiProdotti.asp?id_categoria_prodotto=281
  • Francobolli Italiani, Catalogo completo - Fiume - http://www.ibolli.it/frameset.php?fr_area=italia&fr_url=php/t_ricerca.php&testo=Fiume&cerca=1&tipo=s&numf=12&nums=4

Postal History of Fiume (1918-34)

After World War I, the city of Fiume (now Rijeka) was claimed by both Yugoslavia and Italy. While its status was unresolved, its postal system was operated by a variety of occupation forces and local governments.

The first Italian postage stamps for Fiume were issued on December 2, 1918. They were produced by overprinting "FIUME" on the contemporary stamps of Hungary. Both hand stamping and printing presses were used. In January 1919, two postage due and a savings bank stamp were surcharged as well.

January also saw the first appearance of an issue produced specifically for Fiume. It consisted of 17 values, ranging from 2 centesmi to 10 corona, and used four designs: a figure representing "Italy", the town clock tower with an Italian flag hanging from it, an allegory of "Revolution", and a sailor raising the Italian flag. The first printings were inscribed just "FIUME".

In July they were redesigned with the inscription "POSTA FIUME", along with other minor changes.

Meanwhile, a set of 12 semi-postal stamps was issued on May 18, commemorating the 200th day of peace since the end of the war.

Later in 1919 the higher values were surcharged with lower values, and the semi-postals were overprinted "Valore globale" for use as regular stamps.

On September 12, 1920, the 1st anniversary of the city's takeover by the forces of Gabriele d'Annunzio, the city government issued a series of 14 values featuring a portrait bust of d'Annunzio, intended for regular use, and a set of four with various allegorical designs, intended for the use of the legionnaires on that day only.

On November 18, the four commemoratives of 12 September were overprinted "ARBE" and "VEGLIA", marking the occupation of the islands of Arbe and Veglia, and on November 20, more were overprinted "Reggenza / Italiana / del / Carnaro", and with new values.

In January 1921, Italian troops put an end to d'Annunzio's rule, and the subsequent provisional government overprinted the d'Annunzio heads with "Governo / Provvisorio".

On April 24, 1921, the first constituent assembly overprinted the semi-postals of 1919 with "24 - IV - 1921" and "Costituente Fiumana". The following year the 2nd assembly added a "1922" to the overprints.

On March 23, 1923 a new issue put an end to the flurry of overprints. Its 12 values, inscribed "Posta di Fiume", used four designs, a Venetian sailing ship, a Roman arch, St. Vitus, and a rostral column, all printed over a buff-colored background. After the January 27, 1924 Treaty of Rome assigned Fiume to Italy, these stamps were overprinted "REGNO / D'ITALIA" (22 February) and then "ANNESSIONE / ALL'ITALIA" (1 March). Subsequently Fiume used the stamps of Italy. To commemmorate the tenth anniversary of the annexation of Fiume to Italy, two series of stamps were issued on March 12, 1934.


Fiume è il nome di una città che oggi si chiama Rijeka, posta entro i confini croati, in fondo alla penisola d’Istria. Le vicende cui fu oggetto nel periodo tra novembre 1918 e gennaio 1924 la rendono estremamente interessante dal punto di vista filatelico: in questo periodo Fiume è infatti postalmente autonoma ed emette suoi francobolli.

Prima del 1918 Fiume fa parte dell’Ungheria, ma le vicende della prima guerra mondiale la portano in bilico tra l’annessione alla Croazia e quella all’Italia; nel frattempo, per tutto il 1918 e gennaio del 1919, si provvede a sovrastampare i francobolli ungheresi di vecchio uso con la dicitura “Fiume”, mentre dal 1919 vedono la luce i primi francobolli interamente fiumani.

La situazione di stallo si sblocca il 12 settembre 1920, quando Gabriele D’Annunzio organizza un colpo di mano e occupa la città con una legione di volontari, ma la sua avventura dura solo qualche mese, fino all’ultimo giorno del 1920, lasciando però una traccia filatelica rappresentata da due serie dedicate a lui e alla sua impresa, oltre ad alcune soprastampe “reggenza italiana del Carnaro”, ultimo tentativo di salvare la situazione.

Il motivo dell’abbandono dei legionari di D’Annunzio è la decisione, presa in accordo dal governo italiano e da quello jugoslavo, di fare di Fiume uno stato indipendente. Tale resterà fino al 27 gennaio 1924, quando i patti di Roma tra Italia e Jugoslavia renderanno la città di Fiume parte integrante del territorio italiano.


Main Menu


Created: Wednesday, August 15, 2007; Last updated: Tuesday, August 11, 2015
Copyright © 1998 IstriaNet.org, USA